Guardavo affascinata il culo bianco di mia madre e mentre si piegava anche le grandi labbra della figa

Firmai cosi quel foglio. Mia madre in quel momento era letteralmente persa in una sessione di leccaggio estrema, era in ginocchio tra le gambe dell’altra donna, anche lei completamente nuda con le cosce appoggiate ai braccioli di quella poltrona, mentre lei dopo averla rasata le dava sollievo con la lingua. Non fiatava, si sentivano solo i mugolii dell’altra donna di cui il marito era immobile come basito. Lui ebbe un sorriso strano, stava per partire con uno dei suoi ordini e … Ti ho detto che tua madre si eccita a leccare fighe e a prendere cazzi, prova a sentire se non e vero, su, Sara allunga la mano e senti la figa di tua madre … Presi paura , non me la sentivo di fare una cosa simile, ma lui quasi stizzito del mio tentennamento….

Mia madre era li, feci qualche passo e le feci scorrere la mano sulla schiena, ora le ero vicina, vedevo il suo viso semi coperto dai capelli che scorreva sul ventre di quella donna e lui …. Non era piu mia madre ma una cagna che lappava e io eccitata non ero da meno. Apri la bocca come per prendere aria e poi…. E lui il nostro accompagnatore rivolgendosi al marito della donna… Credo che tua moglie sia pronta, vedrai che la faremo divertire e tu ti divertirai anche app blackplanet. Ora, noi due; mia madre ed io che cosa ci stavamo a fare, mamma era nuda mentre io ero ancora vestita, anche se sotto non portavo altro. …

L’avevo vista succhiare una figa, ma lui con noi due non aveva ancora finito

victoria brides dating

Lui vedendomi indecisa rincaro la dose, figa e culo, spicciati che poi arriva gente e tua madre li deve andare ad accogliere, deve fare la padrona di casa, anzi la puttana di casa…. Era bagnata fradicia era eccitata, era come un’altra persona che neanche mi immaginavo fosse e poi continuai, tolto il dito dalla sua figa lo poggiai sulla sua rosetta e spinsi, entro lentamente fino alle nocche…poi lo estrassi. Lei non aveva fiatato, l’avevo sentita irrigidirsi quando le avevo forzato il culo, ma per fortuna quella pantomina era finita, lo credevo…… M. Non mi dispiacerebbe vedere la stessa scena ripetuta dal tuo boy friend che ti lecca le scarpe Risposi di si. Il tempo nel frattempo era letteralmente volato, senza volere avevamo mangiato a casa di quella puttana.

Anzi avevo mangiato io , perche mia madre era stata messa subito all’opera con quel leccaggio estremo e la rasatura della figa che aveva fatto all’altra donna. La sorressi e l’abbracciai, e lui vedendoci cosi scosse… Su, Sara baciala come ti ho detto di fare; hai firmato un contratto e ora di iniziare a rispettarlo. Cosi se prima avevo infilato un dito nella figa di mia madre e poi nel suo culo, ora la mia lingua dardeggio nella sua bocca e ne fu accarezzata immediatamente dalla sua. Un bacio lungo, eternamente lungo, ci perdemmo in quella carezza che si fecero le nostre labbra.

Mentre sullo sfondo l’altra donna era rimasta immobile con le gambe appoggiate sui braccioli della poltrona dove l’avevano fatta sedere aspettava altri suoi ordini. Aveva la figa arrossata, per l’effetto del rasoio e dal suo spacco stillavano gocce di voglia. Eravamo tre donne, letteralmente infoiate, due si puo dire completamente ignude e io ancora vestita, lui fino a quel momento eccetto che per il bacio e le mia mani che erano corse sul corpo di mamma non mi aveva chiesto altro eravamo guardate da lui e dalla puttana sua amica mentre il marito dell’altra era in disparte fissava sua moglie perso in pensieri che solo lui poteva avere…… Credo non sapesse neanche lui a che cosa stesse andando in contro. Ma lui lo sveglio come da quella situazione ipnotica in cui si trovava nel fissare la propria donna completamente nuda, sapendo che stavano per arrivare ….

Era anche truccata alla perfezione, poi lui rivolgendosi a me …. Ma lui come se niente fosse sorvolo su quell’esclamazione dicendo che lei non aveva voce in capitolo e aggiunse . Dovevano salire, ma lui, il padrone aveva altre cose per la testa, sembrava volesse centellinare il tempo per far stare sulle spine tutti i presenti ; Violet, vedi di spogliare tua figlia, e rimasta vestita, aiutala, la devi ringraziare per averti fatto fremere con le sue dita avanti, spicciati che poi saliamo… Mia madre era come un pugile suonato, ora toccava a me, lui mi voleva come le altre due donne, paura e eccitazione si andarono a sommare dentro di me, che cosa sarebbe successo? Cosi Violet si avvicino a Sara, che in un attimo come per togliersi quell’eccitazione e paura di dosso si tolse la gonna che l’altra raccolse subito, poi furono gli altri capi, e lui ….

Una scena surreale, io a gambe leggermente divaricate davanti alla mia madre, cercavo per quanto potessi di spingere il ventre in avanti e …. Mi guardo, i nostri occhi si incrociarono e…. Senti la sua lingua scorrermi tra i peli…. No, non ce la facevo , tremavo e non lo so neanche io perche , quando a quel punto la voce di lui…. Chiusi gli occhi, tremai, il piacere mi pervase e quasi caddi, dovetti appoggiare le mie mani sulle spalle di mamma tanto le sensazioni erano forti. Lui ci batte le mani, era contento, l’altra coppia intanto era esterrefatta…. Una madre e una figlia che si slinguavano, neanche nei romanzi porno piu turpi scene del genere erano descritte e ora stavano accadendo sotto i loro occhi.

Alla fine la mamma si alzo, barcollava, aveva gli occhi lucidi, non sapro mai se di pianto o se luccicavano per la voglia che aveva

L’ambiente si stava surriscaldando, la puttana sua amica si era avvicinata a noi due per controllare che quel gioco di labbra fatto con le mie ninfe da parte di mamma fosse eseguito a regola d’arte…. Era come trasformata, quelle lacrime che avevo visto sulle sue guance non esistevano piu perche ci stava dando dentro come persa in un piacere tutto suo era letteralmente partita, era bastato un attimo, un suo ordine…. Non so quanto tempo duro quella pantomina, il piacere mi aveva invaso e fui scossa dalla sua voce … Ora basta e ora di salire , lo spettacolino madre e figlia per ora e sospeso….